INVESTIMENTI PER LA RIPRESA 2022 - linea efficienza energetica artigiani

Il bando, in attuazione della D.G.R. n. XI/6307 del 26 aprile 2022 “Criteri applicativi della misuraInvestimenti per la ripresa 2022: linea efficienza energetica del processo produttivo delle micro epiccole imprese artigiane - Asse III Azione III.3.C.1.1” è finalizzato a sostenere gli interventi diefficientamento energetico promossi dalle micro e piccole imprese artigiane lombarde del settoremanifatturiero che, a seguito dell’aumento dei costi dell’energia, aggravati anche dalla crisiinternazionale in corso, vedono ulteriormente esasperato il contesto economico proprio nella fase diripresa dalla crisi economica da Covid-19.

Soggetti beneficiari

Possono partecipare al presente bando, micro e piccole imprese secondo la definizione di cuiall’Allegato I del Regolamento (UE) n. 651 del 17 giugno 20141 che alla data di presentazionedella domanda di contributo siano in possesso dei seguenti requisiti:

a) abbiano una sede, legale o operativa, in cui si svolge il processo produttivo ed oggettodell’intervento, in Lombardia, come da visura camerale;

b) siano regolarmente iscritte e attive nel Registro delle Imprese (come risultante da visuracamerale) da oltre 12 mesi e risultino attive nell’Anagrafe Tributaria dell’Agenzia delle Entrate;

c) siano imprese artigiane iscritte alla sezione speciale del Registro Imprese delle Camere diCommercio aventi codice Ateco 2007 della sezione C (attività manifatturiere) come risultanteda visura camerale ovvero dall’Anagrafe Tributaria dell’Agenzia delle Entrate; sono comunqueammissibili le imprese artigiane agromeccaniche iscritte alla sezione speciale del RegistroImprese delle Camere di Commercio (codice Ateco sezione A 01.61.00) e all’Albo delleimprese agromeccaniche di Regione Lombardia, in attuazione del decreto n. 1132 del 17febbraio 2015, ai sensi della l.r. 31/2008 art. 13 bis;

d) non siano attive nel settore della fabbricazione, trasformazione e commercializzazione deltabacco e dei prodotti del tabacco, di cui all'art. 3 comma 3 del Regolamento (UE) n.1301/2013.

Sono escluse dal presente bando, le micro e piccole imprese che:

a) non siano in regola con gli obblighi contributivi (DURC) ai fini della concessione, comeprevisto all’art. 31 c. 8-quater del D.L. n. 69/2013 (convertito in Legge n. 98/2013 e s.m.i.)ad esclusione di quei soggetti che non sono tenuti ad avere una posizione INPS/INAIL;

b) abbiano legali rappresentanti o amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) o socio qualcuno tra i soggetti indicati all’art. 85 del D.lgs. 06/09/2011, n. 159 (c.d. CodiceAntimafia) per cui sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall'art.67 del medesimo D.lgs. 06/09/2011, n. 1592.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese strettamente funzionali all’efficientamento energetico del sito produttivorelative alle seguenti voci:

a) acquisto e installazione di collettori solari termici e/o impianti di micro-cogenerazione conpotenza massima di 200 kWel;

b) acquisto e installazione di impianti fotovoltaici per l’autoproduzione di energia con fontirinnovabili;

c) acquisto e installazione di macchinari e attrezzature in sostituzione dei macchinari e delleattrezzature in uso nel sito produttivo;

d) acquisto e installazione di caldaie ad alta efficienza a condensazione, a biomassa5 ovveropompe di calore in sostituzione delle caldaie in uso;

e) acquisto e installazione di sistemi di domotica per il risparmio energetico e di monitoraggiodei consumi energetici;

f) acquisto e installazione di apparecchi LED a basso consumo in sostituzionedell'illuminazione tradizionale (a fluorescenza, incandescenza o alogena, etc.) (c.d.relamping);

g) costi per opere murarie, impiantistica e costi assimilati nel limite del 20% delle precedentilettere da a) a f) che costituiscono spesa ammissibile solo se direttamente correlati efunzionali all’installazione dei beni oggetto di investimento;

h) spese tecniche di consulenza correlate alla realizzazione dell’intervento (progettazione,direzione lavori, relazioni tecniche specialistiche comprese quelle richieste dalla presentemisura nel rispetto dei requisiti di ammissibilità delle spese 6 , contributi obbligatori deiprofessionisti, ecc.) nel limite del 20% dei costi di cui alle precedenti voci da a) a g);

i) altri costi indiretti (spese generali), riconosciuti in misura forfettaria, ai sensi dell’art. 68 lett.b) del Reg. (UE) n. 1303/13, del 7% dei costi diretti di cui alle precedenti voci da a) a h).

DOMANDE: 

PRESENTAZIONE DELLA RELAZIONE DA PARTE DEL TECNICO DALLE ORE 12.00 DEL 9 GIUGNO 2022

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO DA PARTE DELL'IMPRESA DALLE ORE 12.00 DEL 28 GIUGNO 2022 FINO A ESAURIMENTO DELLA DOTAZIONE FINANZIARIA

MMC INNOVATION SRL – aggiornamento agevolazioni REGIONE LOMBARDIA

Contattaci o iscriviti al portale per poter ricevere maggiori informazioni su questa e altre agevolazioni, scopri se possono essere compatibili con il tuo progetto.